Bari e dintorni cosa vedere in 3 giorni

Bari e dintorni cosa vedere in 3 giorni

Chiunque abbia modo di soggiornare e visitare Bari ne resta sempre piacevolmente colpito. Vuoi perché il fatto che sorga in riva alle acque cristalline del mare pugliese è già di per sé un valore aggiunto, vuoi perché la storia che si respira nella città vecchia è una vera e propria calamita per i travellers, un tour nella bella Bari deve obbligatoriamente essere messo in preventivo nel momento in cui si decide cosa vedere in Puglia. Il clima tipicamente mediterraneo del tacco dell’Italia, unito ad una tradizione enogastronomica la cui fama riecheggia in tutto il mondo, fanno poi da contorno, contribuendo a rendere questa città della Puglia una perla rara e d’inestimabile valore. Se stai programmando un tour in zona, e vuoi essere certo di non perderti quanto meno i principali punti d’interesse, non ti resta che scoprire Bari e dintorni cosa vedere in 3 giorni e programmare una vacanza che ti permetta di toccare con mano tutte le meraviglie che questa città e i suoi dintorni hanno da offrirti: il sole, il mare, i paesaggi mozzafiato, la buona cucina, gli antichi monumenti, la movida scatenata e, naturalmente, tanto sano divertimento. Luoghi che sono facilmente raggiungibili dall’appartamento dove alloggerai, sia con un’auto a noleggio che con i mezzi pubblici. La struttura dispone peraltro di un parcheggio sicuro e convenzionato in cui potrai posteggiare la tua vettura al prezzo di 20 euro al giorno.

1° giorno

Per visitare la città vera e propria, in realtà, un giorno è più che sufficiente. In cima alla top list delle cose da vedere c’è certamente il Centro Murattiano, noto anche come quartiere Murat, cuore pulsante della città. Il rione, un tempo brulicante di edifici in stile liberty, è oggi un quartiere dal doppio volto: solo alcuni dei capolavori architettonici dell’800 sono rimasti in piedi ed è possibile scorgerli, tra le viuzze, in mezzo a fabbricati moderni ed imponenti. Il Centro Murattiano è la zona dello shopping più sfrenato e della movida, ragion per cui val bene una visita durante le tue vacanze a Bari. E se ami fare compere assicurati anche di fare un salto in via Sparano, la strada dei negozi, dei bar e dei ristoranti. Qui trovano spazio le boutique dei più celebri marchi internazionali ed è per questo che è una tappa obbligata per tutti gli shopping addicted di passaggio a Bari.
Imperdibile, seppur per ragioni ben diverse, è poi il centro storico. Bari vecchia si affaccia direttamente sul mare ed è compresa tra i due porti che servono la città e da cui salpano varie crociere da Bari. Dominata dal Castello Normanno-Svevo, da sempre in cima alla lista dei posti da visitare in Puglia, si configura come un dedalo di viuzze e vicoletti in cui si respira un’atmosfera meravigliosamente medievale. Oltre a passeggiare sulle cosiddette chianche, potrai visitare la basilica di San Nicola, il Fortino di Sant’Antonio Abate e la Cattedrale di San Sabino e goderti in prima persona alcuni incredibili spaccati di vita barese: per le strade del centro storico è ancora possibile ammirare, infatti, le signore della Bari Vecchia che, armate di semola, acqua e coltelli, preparano con amore e maestria le orecchiette su spianatoie che profumano di passato e di tradizione. E se il buon cibo è il tuo tallone d’Achille, sappi che nel quartiere più antico della città potrai finalmente assaggiare i due best seller dello street food pugliese: parliamo di focacce e panzerotti, due prelibatezze alle quali sarà impossibile resistere.
A questo punto, spazio alla cultura: accertati d’inserire nel tuo itinerario una visita al Teatro Margherita, spesso cornice di mostre a tema dedicate ad artisti di fama mondiale, e al Teatro Petruzzelli, un altro capolavoro d’architettura, entrambi ad un tiro di schioppo dai nostri appartamenti per famiglie a Bari e facilmente raggiungibili, così come tutte le altre attrazioni della città, a piedi.
Dopo aver mangiato, fatto shopping e visitato i luoghi d’interesse di Bari, non resta che godersi l’altra preziosissima risorsa di questa città: il mare. Prima fai una passeggiata rilassante sul lungomare, magari mentre assapori un buon cono gelato, poi raggiungi la spiaggia di Torre Quetta, fiore all’occhiello della zona marittima del capoluogo pugliese e capitale della movida barese. Questa spiaggia, come avrai modo di scoprire facendo una rapida ricerca sul web tra i siti dedicati agli eventi di Bari, ospita appuntamenti sempre diversi e di sera è il luogo ideale per chi vuole scatenarsi e divertirsi in una location d’eccezione.

2° giorno

Il secondo giorno di queste splendide vacanze pugliesi potrebbe essere dedicato al circondario. Sono vicinissime a Bari infatti Alberobello, Polignano a Mare e Monopoli, vanto di tutta la Puglia e mete gettonatissime per ovvie ragioni.
Alberobello, come certamente saprai, è la patria dei trulli, le celebri costruzioni coniche in pietra di origini preistoriche. Trattandosi di un piccolo centro, per visitarla in lungo e in largo occorreranno due o tre ore al massimo. Ultimato il tour potrai dunque rimetterti alla guida e raggiungere Polignano a Mare, uno scrigno che custodisce al suo interno tesori d’inestimabile valore. Potrai goderti un bagno rigenerante lungo la costa frastagliata e poi, perché no, avventurarti tra i suoi vicoli poetici e le case bianche per ammirare, da una posizione assolutamente privilegiata, l’azzurro del mare e la bellezza senza confini di una terra che tutti, almeno una volta nella vita, dovrebbero visitare.
Per trascorrere una serata all’insegna della movida spostati poi a Monopoli. I pugliesi ne vanno fieri e il perché è presto detto: la sua bellezza, che non è solo estetica, è tale da emozionare e commuovere i visitatori che hanno la fortuna di girarla, a riprova del fatto che si tratta di un luogo assolutamente unico nel suo genere. Che tu voglia fare l’aperitivo, bere un drink o cenare a base di piatti tipici pugliesi, a Monopoli non avrai che l’imbarazzo della scelta: tra locali per giovanissimi e ristoranti a misura di famiglia, brulica letteralmente di fantastici localini in cui intrattenersi e trascorrere una serata indimenticabile.

3° giorno

Il terzo ed ultimo giorno delle tue vacanze pugliesi dovresti trascorrerlo ad una settantina di chilometri dalla bella Bari, in una città che ha saputo rialzarsi e reinventarsi fino a diventare non solo Patrimonio dell’Unesco, ma anche Capitale europea della cultura per l’anno 2019. Parliamo, ovviamente, dell’affascinante Matera, unica al mondo in tutto e per tutto e fucina di un modo di fare turismo al quale tutta Italia si dovrebbe ospitare. Dire che Matera – che non a caso ha fatto da set al kolossal “The Passion” di Mel Gibson – sia incredibilmente bella in modo dolente, per dirla con le parole di Carlo Levi, sarebbe profondamente riduttivo. Ha fatto di quella che era la sua vergogna, delle case scavate nella roccia in cui si viveva in condizioni igienico-sanitarie pessime, la sua ricchezza. Si è riscoperta e ha portato alla luce, per la gioia dei visitatori, una tradizione culturale ed enogastronomica che i materani del secolo scorso non sapevano, probabilmente, di avere. I Sassi, così si chiamano i quartieri che lo Stato fece evacuare negli anni Cinquanta, ospitano oggi luoghi d’interesse ma anche attività di ogni tipo. Tra botteghe dedicate all’artigianato locale, negozietti caratteristici, musei strutturati in maniera tale da permettere ai turisti di scoprire come fosse nei tempi bui la vita nei Sassi, locali glamour e ristoranti famosissimi, offre tutto quello di cui avrete bisogno per trascorrere una giornata all’insegna della storia, dei paesaggi da immortalare, del divertimento e del buon cibo. Tutte le informazioni necessarie per organizzare il tuo tour di Matera sono facilmente reperibili, ad ogni modo, sul web.

L’immagine di copertina è stata utilizzata da:  Wikipedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Chiama